You are here: Home
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
EnglishSpanishFrenchGermanGreekJapaneseTurkish
Search

Alberobello Cultura

JA slide show
Errore
  • XML Parsing Error at 1:114. Error 9: Invalid character

Benvenuto su Alberobello Cultura

Lug28

Presentazione del libro "Terrore mediatico" di Monica Maggioni

E-mail Stampa PDF

 

alt

 

7 gennaio 2015, ore 12.10
La “France-Press” batte la notizia di uomini armati che stanno facendo irruzione nella sede di “Charlie Hebdo” a Parigi.
Controllo lo schermo del televisore, stiamo dando già l’ultim’ora. In regia sono stati velocissimi. Chiamo uno dei vicedirettori: «Per favore, capiamo qualcosa di più...»
Monica Maggioni ci porta dentro la macchina delle notizie per comprendere quale sia la strategia mediatica del terrorismo e come possiamo difendercene. Il terrore mediatico è parte integrante della strategia dell’Isis: i video dell’orrore diffusi attraverso la Rete ne sono l’espressione più eclatante. Ma come possiamo reagire di fronte a questa offensiva? Dobbiamo difendere la libertà di informazione e di espressione ad ogni costo o dobbiamo porci dei limiti proprio per tutelare questa nostra libertà? A partire dal racconto dei giorni dell’attentato a “Charlie Hebdo”, il direttore di RaiNews24 intreccia la riflessione sul ruolo dei social network e della satira alla descrizione di come operano giornali e televisione. Utilizzando la sua esperienza sul campo – da Parigi a New York, dalla Siria all’Iraq all’Afghanistan – Monica Maggioni ci porta in presa diretta e in prima persona dentro i conflitti drammatici del nostro tempo per provare a capire come siamo arrivati a questo punto. Una riflessione sulle conseguenze del ‘jihadismo globale’. E sulla sofisticata strategia comunicativa di cui siamo tutti bersaglio. Monica Maggioni dalla fine degli anni Novanta si è occupata di guerre e di crisi in giro per il mondo. Ha seguito l’Iraq, l’Iran, l’Afghanistan. È stata in Africa e in Asia e ha vissuto negli USA. È direttore di RaiNews, il polo all news della Rai. Introduce Tommaso A. Galiani e dialoga con l'autrice Gianni Messa, giornalista di Repubblica.




Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 22 Luglio 2015 10:35 )
 

Lug25

Rievocazione storica

E-mail Stampa PDF

alt

L’evento è organizzato dall’Associazione ARTECA con la direzione artistica di Carmelo Sumerano ed è finalizzato a rappresentare la rievocazione del riscatto feudale di Alberobello avvenuto il 27 maggio del 1797.
Le strade, i trulli, le piazzette dell’antico “Rione Monti”e tutto Largo Martellotta saranno trasformate in un borgo di fine settecento per ospitare scene di vita quotidiana e un torneo a squadre, di giochi popolari, all’insegna dei festeggiamenti per l’indipendenza ottenuta dal Re di Napoli Ferdinando IV di Borbone
Al passante, turista o spettatore, che si troverà a percorrere il singolare paesaggio dei trulli di Alberobello, si offrirà uno spettacolo decisamente unico e affascinante. 
In Largo Martellotta, la sera del sabato, dopo il momento rievocativo, si svolge “A Tavola… come una volta”: una cena popolare con prenotazione obbligatoria. Sarà allestita una taverna tipica dell'epoca con un menù turistico in linea con il periodo storico rappresentato. Si degusteranno i piatti tipici poveri della città di Alberobello e i vini locali.
Nella zona monti, la domenica, saranno allestiti dei quadri scenici: l’ambiente domestico, il lavoro contadino, le botteghe artigiane e i mestieri, il mercato, i festeggiamenti. I quadri saranno animati da attori, comparse, artigiani e artisti di strada che racconteranno le storie di donne e di uomini del popolo accompagnate da musiche e danze tradizionali. Nel pomeriggio si svolgerà il torneo di giochi popolari e a fine serata è previsto un evento spettacolare con musica, canti e danze tipiche della tradizione pugliese dove gli ospiti sono invitati a partecipare e diventano protagonisti. 


 

Lug21

LettoVistoAscoltato - L'arrabbiato: omaggio a Pasolini

E-mail Stampa PDF

alt

La rassegna LettoVistoAscoltato giunge quest'anno alla sua sesta edizione. L'evento si propone di esaltare tre diverse forme di arte: la letteratura, il cinema e la musica attraverso una destrutturazione di un romanzo, di un film e della relativa colonna sonora. Ciascun evento prevede quindi la visione delle immagini mute del film selezionato e la corrispondente lettura dei passi tratti dal romanzo da cui il film è tratto, che vengono letti dal vivo da un lettore; il tutto intervallato dalla colonna sonora che ha accompagnato il film. Il tema che fa da filo conduttore alle tre serate della rassegna è “libri che “scrivono” di libri”. La rassegna si concluderà martedì 21 luglio con un ultimo appuntamento, slacciato dal tema e dedicato a Pier Paolo Pasolini, che affronterà tutte le tematiche legate alla sua vita e alla sua produzione, attraverso la visione di spezzoni di interviste, di documentari e film, accompagnati da canzoni scritte dallo stesso Pasolini per Gabriella Ferri. Le musiche saranno realizzate dalla Compagnia Stabile di Rebibbia. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle 20:30 nel giardino interno del Museo del Territorio “Casa Pezzolla” in Piazza XXVII maggio con ingresso gratuito. Per informazioni 3804111273 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 


 

Lug17

LettoVistoAscoltato - Storia di una ladra di libri

E-mail Stampa PDF

 

alt

La rassegna LettoVistoAscoltato giunge quest'anno alla sua sesta edizione. L'evento si propone di esaltare tre diverse forme di arte: la letteratura, il cinema e la musica attraverso una destrutturazione di un romanzo, di un film e della relativa colonna sonora. Ciascun evento prevede quindi la visione delle immagini mute del film selezionato e la corrispondente lettura dei passi tratti dal romanzo da cui il film è tratto, che vengono letti dal vivo da un lettore; il tutto intervallato dalla colonna sonora che ha accompagnato il film. Il tema che fa da filo conduttore alle tre serate della rassegna è “libri che “scrivono” di libri”. Il terzo appuntamento si svolgerà venerdì 17 luglio e riguarderà “Storia di una ladra di libri”, un film del 2013 di Brian Percival tratto dal romanzo “La bambina che salvava i libri” di Markus Zusak del 2005; è la storia di Liesel che viveva nella Monaco nazista e che era affascinata dai libri a tal punto da rubarli per “salvarli” e conservarli per sé. Le musiche sono state realizzate da John Williams. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno alle 20:30 nel giardino interno del Museo del Territorio “Casa Pezzolla” in Piazza XXVII maggio con ingresso gratuito. Per informazioni 3804111273 – Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 


 

Altri articoli...
Pagina 9 di 70

Menu Principale

 1131 visitatori online
  • 469 registrati
  • 0 oggi
  • 1 questa settimana
  • 73 questo mese
  • Ultimo: SergioVak

 






 

Eventi in Puglia

Sondaggio

Che cosa ne pensi di costruire nuovi trulli?
 
Ministero dei Beni Culturali
Ministero dei Beni Culturali
Associazione Città e Siti UNESCO
Associazione città e siti italiani patrimonio mondiale Unesco
Europeana
Luogo per le idee e l'ispirazione. Ricerca le collezioni culturali europee permettendoti di collegarti ai percorsi degli altri utenti e condividere le tue scoperte
Google Arte.
I più importanti musei del mondo a portata di clik
Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Puglia
Punto di riferimento per il settore dei beni culturali e paesaggistici del territorio pugliese.
Facoltà dei Beni Culturali
Università degli Studi del Salento
Soprintendenza per i beni Archeologici della Puglia
Ufficio periferico dell'amministrazione statale dei beni culturali che svolge funzioni in materia di tutela, conservazione e valorizzazione dei beni archeologici in ambito regionale
Coordinamento per i Beni Culturali
Ricerca delle sedi regionali
Caste del Monte
Castel del Monte (sito UNESCO) possiede un valore universale eccezionale per la perfezione delle sue forme, l'armonia e la fusione di elementi culturali venuti dal Nord dell'Europa, dal mondo Musulmano e dall'antichità classica.
Turisti in Puglia
L’associazione ha lo scopo di promuovere e valorizzare i Siti Unesco in Puglia, (Alberobello e Castel del Monte) e del territorio circostante ricco di arte, storia ed enogastronomia.
I Sassi di Matera
Luogo incantato della civiltà contadina, con Alberobello e Castel del Monte dichiarato nel 1993 sito UNESCO

 



laurea



FONDAZIONE




ultime notizie